Post in evidenza

Q uando ripenso a te, quando visualizzo te concretamente nella mia mente, in quell'attimo tutto il resto impallidisce. When I think b...

mercoledì 7 febbraio 2018

HURRICANE POLYMAR



TRAMA  


REALIZZATO DALLA Tatsunoko NEL 1974, PRESENTA COME PERSONAGGIO CENTRALE Takekhi, ALIAS Hurricane Polymar, UN SUPER EROE DIVERSO DA QUELLI AMERICANI ABITUATI A VEDERE: UN SUPEREROE NATO DALL'INVENTIVA DI UNO SCIENZIATO (CHE CREA) UN CASCO, IL QUALE INDOSSATO DA UN COMUNE MORTALE LO RIVESTE DI UN MATERIALE INDISTRUTTIBILE ( si pensa tema solo i - 51 gradi celsius).     
TAKESHI SUPEROE PER CASO DIVIENE HURRICANE POLYMAR ,IL RAGAZZO DOTATO DI OTTIMA CONOSCENZA DELLE ARTI MARZIALI, RIVESTITO DAL POLIMERE DIVENTA QUASI IMBATTIBILE, MA NONOSTANTE TUTTO CONTINUA A TENERE NASCOSTA LA SUA IDENTITA" AL PADRE ONIKAWARA, GENERALE DEL INTERPOOL.






Chi è Hurricane Polimar ?   
Prima di tutto immaginate che voi siate degli autori, che avete creato un nuovo supereroe. forte, potente, bello stilisticamente, non vi manca niente. No anzi vi manca solo il nome... Gia il nome ? Sareste capaci di dargli un' appellativo che non abbia il finale con il classico: Man ? 
Hurricane Polymar tradotto nella lingua dei supereroi significa: Vortice di una tempesta di polimeri, già i polimeri di quella fantastica molecola scoperta dal dottore Oregasteru
Polymar, ovvero Takeshi non è un uomo forzuto venuto da un altro pianeta, si può dire che è stato fortunato a ricevere l'elmetto dal dottore prima della sua morte, perchè è vero chiunque può indossare l'elmetto e trasformarsi per poi provare a combattere. Ma non si comporterebbe mai come Takeschi che non è un extraterrestre, (come viene definito Polymar da Onikawara dopo che il primo aveva rifiutato una grossa somma di denaro). Più per la sua forza e la sua abilita Takeschi alias Polymar è supereroe od extraterrestre nella sua personalità, potrebbe utilizzare l'invenzione del dottore per diventare famoso e fare soldi, o potrebbe mostrarsi a tutti mentre si trasforma per evidenziare la sua superiorità (come fa Kuruma nel suo sogno nel quale una signora anziana gli dona un secchio dicendogli questo è "ramar" e se lo indossi diventerai Horamar e sarai più forte di Polymar. Kuruma non esita farsi vedere da tutti mentre si trasforma e parte per umiliare Polymar, ma purtroppo per Kuruma si tratta solo di un sogno). Takeschi no, lui no e lo si capisce dal fatto che pur volendo bene al padre,(il generale Onikawara) non torna a casa perchè non sopporta le sue chiacchiere sul onore che ha come direttore dell' interpool e sul fatto che la risoluzione dei casi non fanno altro che aumentare il suo prestigio. Lui Takeschi preferisce stare con il suo capo l'investigatore privato Joe Kuruma. Anche se quest' ultimo lo accusa continuamente di scappare nelle situazioni di pericolo (per trasformarsi Takeschi si allontana sempre dai suoi compagni), senza sapere che facendo cosi un giorno gli ha salverà la vita. 
Infine merita una citazione speciale il cane Barone ex cane poliziotto che l'unico a conoscere il segreto di Takeshi, ed è anche l'unico che lo consola dopo che Kuruma e Teru l'hanno elogiato come Polymar e disprezzato come se stesso, (Takeschi) peccato per lui che non lo possa sentire, Comunque il suo contributo sarà decisivo nello momento più difficile.


RINGRAZIAMENTI  
Per primo ringrazio l'autore Tatsuo Yoshida scomparso giovane nel 1977, che è anche il fondatore della Tatsunoko
Ringrazio tutto il Giappone per tutti  quei cartoni della nostra infanzia, perchè ricordo che da piccolini tutti noi, vecchi studenti delle elementari non vedevamo l'ora che venisse pomeriggio per dedicare quei 100' minuti contati all'animazione  e non c'era compito o impegno che ci poteva strappare il telecomando di dosso, perchè da bambini i cartoni avevano un sapore diverso, erano tutto ciò che avremo voluto essere...Eravamo noi i piloti del Mazinga del Goldrake, vi eravamo noi dietro le vittorie di Ken il guerriero, giocavamo noi insieme ad Holly & Benji nella Newteam... Insomma gli eroi dei cartoni erano tutto quello che noi avremo voluto essere da grandi. 







Sigla Originale


Hah rie kyun Polimar 

Kazekirutekken punch! Punch! Punch! 
Gigoku no akumayo uetemiro 
Sora no odoru kumo ka maboroshi 
Hissatsu! Geneihariken 
Tekio azamuku kage kage kage 
Ore wa hariken Hariken Polimar 

Arashi no sakebi 
Iei! Iei! Iei! 
Gigoku no kedamono hoetemiro 
Sora ni mau kome ka tatsumaki 
Hissatsu! Shinkukatategoma 
Keki wo azamuku kage kage kage 
Ore wa hariken Hariken Polimar 

Hah rie kyun Polimar 
Daici wo kteete dah! Dah! Dah! 
Gigoku no akutou uketemiro 
Sora no hasiry hayate ka inazuma 
Hissatsu! Handosandangheri 
Teki wo azamuku kage kage kage 
Ore wa hariken Hariken Polimar 

Nessun commento:

Posta un commento